Il Concours Mondial registra un notevole aumento degli ordini delle medaglie adesive

//Il Concours Mondial registra un notevole aumento degli ordini delle medaglie adesive

Il Concours Mondial registra un notevole aumento degli ordini delle medaglie adesive

Il Concours Mondial de Bruxelles (CMB) annuncia un aumento del 20% degli ordini di rotoli di medaglie adesive nel 2018 rispetto all’anno precedente. Questo incremento mostra che il Concorso si posiziona come un vero riferimento internazionale.

“Le medaglie adesive hanno un effetto positivo sia sul consumatore che sul commercio”, afferma Julia Kostadinova, membro della giuria CMB e redattore capo della rivista bulgara Divino. “La gente presta attenzione a una medaglia adesiva. Sono più propensi a scegliere un vino medagliato durante una competizione importante come il Concours Mondial che un vino non premiato”, commenta André Ribeirinho, membro della giuria CMB, manager di Adegga e Winemarket Lisboa in Portogallo. “Se come esperto dovessi scegliere un nuovo vino, preferirei quello premiato, perché dimostra che è stato fatto uno sforzo per chiedere ad altri di valutarlo”, aggiunge Ribeirinho.

Nel 2018, i primi dieci paesi che hanno ordinato medaglie e acquistato dal CMB i diritti di riproduzione sono stati: Francia, Spagna, Portogallo, Italia, Grecia, Bulgaria, Messico, Sudafrica, Belgio e Romania. La Francia e la Spagna sono state tra le prime anche nel 2017 e nel 2016. Anche gli ordini della Svizzera, prossimo paese ospite del concorso, sono triplicati rispetto all’anno scorso.


Il Belgio decolla

Il Belgio è una new entry nella top ten del 2018: il paese ha, infatti, ordinato 10 volte più adesivi rispetto al 2017. Il settore ha conosciuto un’impennata nelle vendite di bottiglie con medaglie adesive. “Apprezziamo molto la medaglia del CMB poiché racconta la storia di un vino ed è portatrice di un vero valore aggiunto per il cliente “, dice Jonas De Maere, membro della giuria CMB e responsabile della categoria vino presso i negozi Delhaize in Belgio. “Un vino che ha una storia da raccontare, è estremamente importante”, aggiunge.

Una medaglia posiziona una bottiglia sul mercato e rappresenta uno strumento nella strategia di commercializzazione. Un’indagine informale del Concours Mondial de Bruxelles tra gli acquirenti, condotta all’inizio del 2018, ha dimostrato che una medaglia del concorso può incrementare le vendite di vino tra il 18% e oltre il 40%, a seconda del paese.

“I Buyer internazionali si assicurano che un vino abbia un premio prima di inserirlo in catalogo. Soprattutto se si tratta di un vino nuovo o di un nuovo marchio. Una medaglia è indispensabile per entrare su alcuni mercati. Per i Buyer d’Europa e d’America, è un must “, spiega Sylvia Taskova, responsabile delle esportazioni di vino della cantina Edoardo Miroglio.


L’oro sempre favorito

Le medaglie d’oro veicolano sempre un’immagine forte.

Un documento di lavoro dell’American Association of Wine Economists (AAWE) afferma che “il produttore di un vino premiato può aumentare il prezzo del 13%.  L’impatto dell’oro risulta essere molto più forte rispetto a quello dell’argento e del bronzo “. Lo studio ha raccolto dati forniti da ben 11 concorsi, tra cui il Concours Mondial de Bruxelles.

Il 50,9% degli ordini di adesivi è per le medaglie d’Oro del CMB, il 41,3% per l’Argento e il 7,8% per le Gran medaglie d’Oro. La tendenza per il copyright è simile: il maggior numero di ordini è per le medaglie d’Oro (53,3%), segue l’Argento (33,3%) e la Grand Medaglia d’Oro (13,3%).


Un modello unico

I consumatori sono diventati più esperti sui marchi e sull’industria. Non solo sanno che un adesivo è sinonimo di migliore qualità, ma possono anche distinguere le medaglie da una competizione all’altra.

L’aumento degli ordini delle medaglie adesive e dei diritti di riproduzione potrebbe anche essere dovuto alla notorietà del CMB. Il Concours Mondial de Bruxelles è l’unico concorso che effettua un controllo post evento sui campioni premiati, confrontando una selezione di prodotti con un campione acquistato in modo anonimo facente parte dello stesso lotto. Una parte significativa dei proventi derivanti dalle medaglie adesive viene investita nei controlli qualità post-evento, pensati per garantire ai consumatori il massimo livello di soddisfazione dei vini approvati dalla giuria.

Il processo di valutazione della competizione si basa sul modello progettato dall’OIV e dall’Unione Internazionale degli Enologi, che consente di premiare fino al 30% dei campioni iscritti. Il Concours Mondial de Bruxelles è ancora più severo nella sua valutazione, assegnando riconoscimenti solo al 27-29% dei vini in concorso.

Inoltre, l’organizzazione del Concours Mondial de Bruxelles è monitorata annualmente dal Servizio federale belga dell’Economia, che si concentra principalmente sul modo in cui le medaglie vengono assegnate e distribuite.

Il Concours Mondial 2019 si svolgerà dal 2 al 5 maggio in Svizzera. La data di chiusura delle iscrizioni è fissata al 28 febbraio.

2018-12-20T11:27:30+00:0020 dicembre, 2018|