In Svizzera il vino è importante quanto il pane e l’acqua

//In Svizzera il vino è importante quanto il pane e l’acqua

In Svizzera il vino è importante quanto il pane e l’acqua

La Svizzera è al 4° posto al mondo per consumo annuo di vino. Gli Svizzeri sono tra i consumatori di vino più entusiasti a livello mondiale. Pro capite, bevono più vino rispetto agli Austriaci, ai Greci, ai Tedeschi, agli Australiani e agli Americani. Profondamente legato alle loro abitudini sociali, culturali e culinarie, il vino è importante per gli Svizzeri quanto il pane e l’acqua.
Gli Svizzeri amanti del vino sono anche tra quelli che spendono di più al mondo. Uno studio britannico rivela, infatti, che gli Svizzeri spendono per il vino quasi 600 euro a persona, all’anno. In confronto, i consumatori di vino in Portogallo e in Spagna spendono solo 127 euro a persona e all’anno. La maggior parte del vino bevuto in Svizzera viene acquistato nei negozi al dettaglio. Secondo un rapporto di Wine Intelligence, “I supermercati sono ancora la destinazione numero uno per l’acquisto di vino”. Le enoteche specializzate si classificano al secondo posto. “Il vino è un grande business in Svizzera”, indica il rapporto Wine Intelligence. “La Svizzera è una delle nazioni più piccole dell’Europa occidentale ma il mercato offre opportunità significative per le vendite di vino”.

La maggior parte degli stabilimenti vinicoli svizzeri sono aperti al pubblico, sono provvisti di sale di degustazione e propongono vendita diretta. Solitamente, i consumatori che si rivolgono a un produttore svizzero, rimangono fedeli ad esso. Gli Svizzeri amanti del vino hanno una vera passione per i prodotti trendy o interessanti, come i vini arancioni, i vini rari o i vini naturali. Un sommelier del Valais ci confida che “I nettari “sconosciuti” vendono meglio se si racconta la storia del viticoltore. Se dietro a un vino non vi è la sua storia, il consumatore svizzero tende, allora, a orientarsi verso i “classici” “. Gli esperti svizzeri stimano che i ristoranti offrano una gamma sempre più attraente di vini provenienti dalle varie regioni vinicole del paese. Il fascino dei vini svizzeri deriva dal fatto che la loro qualità è aumentata considerevolmente negli ultimi due anni. Oggi, sempre più ristoranti favoriscono i vini ottenuti da varietà autoctone che si sono a dir poco moltiplicate. Secondo Euromonitor, la tendenza verso la “regionalizzazione” aiuterà il mercato vinicolo svizzero a crescere ulteriormente.

Made in Switzerland

PICHET-WEB

“I consumatori vogliono prodotti di origine svizzera”, afferma Jean-Marc Amez-Droz, Direttore di Swiss Wine Promotion, in un’intervista rilasciata a Gastrojurnal. A Ginevra, ad esempio, molti ristoranti offrono ormai una selezione più ampia di vini locali, cosa che non accadeva dieci anni fa. I ristoratori svolgono senz’altro un ruolo chiave nella promozione dei vini locali. Per agevolare la loro promozione, l’industria svizzera di settore ha lanciato una piattaforma di e-learning gratuita dedicata ai professionisti della ristorazione. Per vendere il vino svizzero, bisogna conoscere il vino svizzero!

Se preferite la qualità e l’originalità, vi restano, dunque, solo tre cose da fare. Per prima cosa, salire sull’aereo (il treno, l’auto o la bicicletta), direzione Svizzera. Secondo, ricordare di dire “Santé!” nel cantone francese, “Prost!” nel cantone tedesco, e “Salute!” in quello italiano. E, infine, guardare la persona negli occhi quando si brinda!

2018-11-20T12:48:26+00:0010 ottobre, 2018|