Mancano appena 30 giorni all’inizio del 26° Concours Mondial de Bruxelles in Svizzera.

Quest’anno, gli organizzatori hanno scelto un luogo insolito: il World Cycling Centre di Aigle. Lo spazio versatile del centro pista verrà allestito per soddisfare i requisiti del concorso, pur conservando l’atmosfera dell’Unione Ciclistica Internazionale (UCI). Circondati da una pista ciclabile coperta di 200 metri, i membri della giuria saranno immersi in un vero spirito di competizione durante le degustazioni.

“La Svizzera porterà nuovi contatti commerciali ai partecipanti, la scoperta di un nuovo mercato, di una nuova cultura del vino, e l’opportunità di scoprire vini locali unici”, ha detto Thomas Costenoble, Direttore del CMB.

In sintonia con il paesaggio alpino, l’edizione svizzera del Concours Mondial de Bruxelles diventa green. Gli organizzatori hanno desiderato rendere la competizione più rispettosa dell’ambiente. Come nel 2018, i tablet sostituiranno le vecchie schede di degustazione cartacee. Addio bottiglie di plastica, i giudici berranno acqua di montagna servita in caraffa. Gli oltre 500 badge, distribuiti durante l’evento, non saranno più inseriti in porta badge di plastica. Infine, il “Welcome pack” per i degustatori sarà composto da materiali naturali e eco-compatibili.

Per accogliere i giudici e gli ospiti, il Concours Mondial de Bruxelles ha riservato quasi tutti gli alloggi di Leysin, località sciistica a 1200 metri sul livello del mare. Rispettoso dell’ambiente, il tradizionale treno a cremagliera Aigle-Leysin porterà i giudici alla sala di degustazione, offrendo loro una vista mozzafiato sul paesaggio e sui vigneti del Vaud.

Il team del Concours Mondial de Bruxelles, composto da 30 persone, sarà sul posto alcuni giorni prima per garantire il buon funzionamento dell’organizzazione. 150 studenti dell’istituto alberghiero, affiancati dai loro supervisori, forniranno supporto locale e parteciperanno all’organizzazione delle degustazioni.

Il programma di quattro giorni comprende masterclass, degustazioni e visite a numerose aziende viticole.
Dalle vette alpine al castello di Aigle, questi luoghi insoliti offriranno ai membri della giuria una vera e propria immersione nella Svizzera autentica.
I degustatori avranno, in particolare, la possibilità di navigare sul Lago di Ginevra per scoprire i vigneti di Lavaux. Un altro momento clou è la visita alla Festa dei Vignaioli, una celebrazione unica che si svolge a Vevey ogni 25 anni e che comincerà quest’estate.

Il 26° Concours Mondial de Bruxelles si svolgerà dal 2 al 5 Maggio 2019, con il sostegno del Comune di Aigle, di Swiss Wine Promotion, del Canton Vaud e della banca Raiffeisen. Il vino è parte integrante della gastronomia svizzera, pertanto Gruyère DOP, i prodotti culinari Hugo Reitzel e Nespresso sosterranno l’evento. Swiss Travel System (STS), Svizzera Turismo e i loro partner regionali non vedono l’ora di mostrare il paese ai partecipanti. Allo stesso modo, anche gli uffici di promozione del vino di Vaud, di Ginevra, del Vallese e di Neuchâtel, sostengono il CMB.