Il Concours Mondial de Bruxelles svela i migliori vini effervescenti dell’anno: primeggiano Franciacorta e Lombardia

Il Concours Mondial de Bruxelles svela i migliori vini effervescenti dell’anno: primeggiano Franciacorta e Lombardia

La settimana scorsa, a Napoli, circa 1.000 vini effervescenti di tutto il mondo si sono contesi le ambite medaglie del Concours Mondial de Bruxelles. La giuria, composta da 50 degustatori, ha attribuito le medaglie d’argento, d’oro e grand’oro a vini effervescenti provenienti da 25 paesi.

I risultati completi sono disponibili qui: www.resultats.concoursmondial.com

Franciacorta e Lombardia sotto i riflettori
In Italia, è la Franciacorta a imporsi. Il trofeo Rivelazione va infatti alla cuvée Satén Millesimato di Fratus. Questo vino biologico, 100% Chardonnay, sorprende per la sua estrema finezza.
Sull’insieme dei vini premiati durante il Concorso, il 26% provengono dall’Italia. La Lombardia è la regione produttrice più premiata dello Stivale con oltre i due terzi dei vini ricompensati.
In Campania, la regione che ha ospitato la sessione, a distinguersi sono le denominazioni Falanghina e Penisola Sorrentina che portano a casa ben 4 medaglie d’Oro e 5 medaglie d’Argento. Premi incoraggianti per una regione del sud Italia che comincia ad emergere nella produzione di vini effervescenti.

La Champagne sempre eccellente
Durante quest’ultima Sessione Vini Effervescenti, la Champagne conferma l’eccellenza della sua produzione. Quest’anno sono numerosi i vini della regione ad aver ricevuto un premio. La Rivelazione internazionale va allo Champagne Orpale 2008 di De Saint-Gall. Vera e propria icona del brand, la cuvée Orpale è composta unicamente da Chardonnay proveniente dai quattro villaggi della Côte des Blancs classificati “Grand Cru”. Questo champagne di lusso è considerato come un vero prodotto di gastronomia, ideale per accompagnare i migliori pasti. Da notare che anche il trofeo Rivelazione Francia va a uno Champagne: la cuvée Brut Millésime 2015, premier cru di Jean Dumangin.

I Cava sul gradino più alto del podio
Non è una sorpresa ma i Cava, in particolare quelli di Penedès, a sud di Barcellona, dominano il palmarès spagnolo. La cantina catalana Vives Ambrós vanta un record assoluto, vincendo ben 3 medaglie d’Oro e il Trofeo Rivelazione Spagna per il suo emblematico Vives Ambrós Gran Reserva 2016, un assemblaggio Macabeu-Xarel-Io invecchiato per quasi 8 anni in cantina.

Il Metodo Cap Classique si integra alla perfezione
È una prima assoluta nella storia del concorso, un vino ottenuto con metodo Cap Classique vince una Gran Medaglia d’Oro. Si tratta della cuvée Désidérius Pongrácz brut. La cuvée è composta dal 60% di Pinot nero, che conferisce note di pietra focaia, e dal 40% di Chardonnay, che conferisce corpo e gusto distintivi. Il vino segue il Metodo Cap Classique, termine usato correntemente in Sudafrica (abbreviato in MCC) per designare il processo di produzione di vino effervescente secondo il metodo tradizionale (seconda fermentazione in bottiglia). Solo i vitigni Chardonnay e Pinot nero possono essere utilizzati per questi vini effervescenti.

I risultati completi sono disponibili qui: www.resultats.concoursmondial.com

L’album delle foto del Concorso è disponibile qui

Contatto stampa:
Charles Piron
Charles.piron@vinopres.com
Tel : +32 (0) 2 533 27 65

Last articles

Alghero, in Sardegna, ospita la Sessione Vini Effervescenti 2024
06 Nov 23
Alghero, in Sardegna, ospita la Sessione Vini Effervescenti 2024
C’È PIÙ GUSTO: A Bologna i migliori vini del CMB
20 Oct 23
C’È PIÙ GUSTO: A Bologna i migliori vini del CMB
Il piacere di svelare vini eccezionali: le rivelazioni dolci e fortificate del CMB 2023
13 Oct 23
Il piacere di svelare vini eccezionali: le rivelazioni dolci e fortificate del CMB 2023